Mary
Nella tomba dell’
“uomo bianco”

Con questa quinta graphic novel ci lasciamo trasportare dalla sagace penna di Mary Henrietta Kingsley, antropologa, etnologa ed esploratrice instancabile, all’interno di un ambiente vittoriano di fine Ottocento e conosciamo luoghi del continente africano perlopiù sconosciuti agli europei in quei tempi.

Mary a trent’anni rimane orfana ed inizia così il suo primo viaggio africano dall’Angola al Congo, riportando interessanti reperti e campioni faunistici che le valgono un incarico ufficiale dal British Museum. La fama che cresce in Inghilterra la porta a sessioni imperdibili presso le Camere di Commercio di Manchester e Liverpool, dalle quali emergono subito le sue istanze puntuali e progressive sull’uguaglianza tra “uomo bianco” e uomo africano. Ma non solo: Mary sottolinea anche il mancato rispetto delle peculiarità tribali asservite a logiche coloniali, spesso miopi della ricchezza che la diversità culturale porta con sé, insieme a sfide religiose e civili sulle quali confrontarsi è necessario per preservare le popolazioni locali nella loro specificità.

Inclusione e conoscenza gli uni degli altri, senza giudizio o pregiudizio, ma con quel senso civile e sociale di accoglienza diventa servizio militare nel caso di Mary. Infatti, si offre come volontaria durante la guerra anglo-boera per offrire assistenza a Città del Capo ai feriti, senza tirarsi indietro neanche allo scoppiare di una pandemia di febbre tifoide. Si ammala e muore, sempre fedele al suo impegno sincero e accorato verso l’umanità e i più deboli.

Clicca sull’immagine e leggi la Novella ⤵

placeholder

Progetto di:

in collaborazione con:

patrocinio di:

Logo consiglio dei ministri

TOUR 2020 & TOUR 2021

TOUR 2020 & TOUR 2021

Logo consiglio dei ministri

TOUR 2021

Logo consiglio dei ministri

TOUR 2021